martedì 11 giugno 2013

Sono sempre stata
un cigno
per le tue palpebre
ubriache di me.

I tuoi arti fedeli,
mura di cinta 
per questo bocciolo
profumato
nato sotto la pioggia,
nutrito dal cielo.

Mi abbracci.
Mi ami?



0 commenti:

Si è verificato un errore nel gadget
 
;