martedì 11 dicembre 2012

Untitled.

Distruggi le speranze
di un amore
perché il suo destino
è comune.

Ma non smetti 
di innaffiare la rosa,
la più bella,
solo perché di lei, dopo,
non resta 
né il dolce
né il pungente
del suo profumo.

Solo il ricordo resta.
Forse.
Di quel che non è mai nato
per paura 
di non prendersene 
abbastanza cura.

Quale strazio 
giace
nella tua mente
per impedirti di cercare
un rifugio migliore
della sabbia
per piantare un seme.

Vivi il giorno
bevendo speranze,
ricordando il profumo
di una rosa mai esistita
se non tra le righe
che a te
ho scritto.

Iris by Mark Arbeit

0 commenti:

Si è verificato un errore nel gadget
 
;