sabato 23 giugno 2012

Nodi.

Ho dieci polaroid in camera, che con molta fortuna e poche aspettative potrei riuscire a riguardare tra dieci, forse vent'anni. Non dirmi 'Come stai? In bocca al lupo per gli esami!' come se fosse una frase di circostanza, come se la buona educazione prevalesse su te stesso. Ricevo circa venti auguri al giorno per far estinguere quel povero animale. Cosa vuoi che me ne faccia del tuo?
Eri la mia persona, eri la mia dannata persona. E ora che mi sono scavata col cucchiaino - a piccole dosi, lentamente - ora che non ho con chi dividere la birra e le stronzate, ora che sono vuota e vorrei riempirmi, che faccio ora? Dove la trovo un'altra persona che si prende cura di me?


Sono distratta e stupida, brucio il caffè. Mi affido alla fortuna. Forse crollo, forse ce la faccio. Ma va via. Via.

0 commenti:

Si è verificato un errore nel gadget
 
;